World Series of Poker ha annunciato un nuovo evento per l’inverno

World Series of Poker ha annunciato un nuovo evento per l’inverno

La World Series of Poker sembra non conoscere crisi. Dopo un’estate che ha fatto registrare i numeri più alti di sempre e dopo un inizio entusiasmante del circuito e del circuito internazionale, sembra che gli organizzatori non vogliano fermarsi.

Oltre agli eventi già annunciati in precedenza, tra cui il World Series of Poker Europe, che si terrà al King’s Casino a Rozvadov, nella Repubblica Ceca dal 25 di ottobre al 15 di novembre, infatti, gli organizzatori di quello che viene comunemente considerato a tutti gli effetti come il principale campionato internazionale del mondo del poker hanno annunciato una nuova serie di tornei che porterà i giocatori “in paradiso”.

Il WSOP Paradise, come è stato nominato l’evento invernale, consisterà in una serie di tornei dal vivo che si terranno dal 3 al 14 dicembre 2024 presso l’Atlantis Paradise Island nelle Bahamas. Il nome del casinò dove si terrà il torneo ne spiega il nome, ma l’organizzazione non si è posta limiti per rendere il WSOP Paradise un vero e proprio paradiso per gli amanti del poker.

A parte la spettacolare location e la data, infatti, sono stati resi pubblici diversi dettagli davvero interessanti, che attireranno sicuramente l’attenzione sia dei giocatori, sia degli appassionati che amano il poker come sport e spettacolo.

World Series of Poker Paradise: i dettagli annunciati fino ad ora

Le Bahamas sono un vero e proprio paradiso terrestre, che godono di un meteo e di temperature piacevoli per quasi tutto l’anno: anche durante il periodo invernale, infatti, le temperature raramente scendono sotto i 16 gradi centigradi.

Eppure, per chi visiterà l’Atlantis Paradise Island tra il 3 e il 14 dicembre per partecipare alle World Series of Poker Paradise, difficilmente ci sarà l’occasione di fare una capatina in spiaggia. L’evento invernale della WSOP, infatti, prevede la messa in atto di un totale di 15 eventi con il palio un braccialetto, un montepremi garantito combinato di ben 50 milioni di dollari, un Main Event, o evento principale da 5000 dollari con un montepremi garantito di 15 milioni di dollari ed anche un evento Mistery Bounty da 1500 dollari e con almeno 5 milioni di dollari di montepremi.

Oltre a questi annunci, sono stati anche rivelati eventi estremamente interessanti per gli High Rollers: si prevede lo svolgimento di un evento da 50000 dollari con un montepremi da 5 milioni garantiti ed un evento da 100000 dollari con ben 5 milioni di montepremi garantito. Con cifre del genere in palio, è lecito aspettarsi un grandissimo interesse da parte di giocatori professionisti e campioni provenienti da tutto il mondo.

Ma l’annuncio non si è limitato a questi soli tornei: si svolgeranno anche due eventi di Pot Limit Ohama il cui montepremi sarà a sette cifre, come anticipato dall’organizzazione, e un evento da 25000 dollari chiamato GGMillion$ che promette un montepremi totale garantito di ben 10 milioni di dollari.

Un evento in collaborazione tra i colossi del poker

Per organizzare questo evento, gli organizzatori della Caesar Entertainment Inc, una delle più grandi aziende di casino-entertainment negli Stati Uniti ha coinvolto nell’organizzazione la GGPoker e la gestione dell’Atlantis Paradise Island.

Le dichiarazioni dei responsabili delle diverse aziende coinvolte sembrano estremamente fiduciose nell’evento, che, in effetti, sembra che riuscirà a canalizzare l’attenzione del mondo del poker nella sua interezza per più di 10 giorni. Ty Stewart, SVP & Executive Director dei WSOP, ha dichiarato di aspettarsi un enorme successo dal WSOP Paradise, lodando i pregi dei propri partner che partecipano al progetto e sottolineando come l’unione di questi tre colossi del poker potrebbe portare ad un evento dal successo ancora maggiore rispetto alle World Series of Poker di questa estate.

A seguito delle dichiarazioni fiduciose di Stewart, non si sono fatte attendere quelle di Daniel Negreanu, Ambasciatore Globale di GGPoker, che ha dichiarato che GGPoker, vero e proprio colosso del poker online, accoglierà i giocatori provenienti da tutto il mondo per offrire loro “il meglio che il poker in uno dei resort più lussuosi del mondo” e quelle di Joe Brunini, Chief Gaming & Customer Development Officer di Atlantis Paradise Island, che ha sottolineato come il venticinquesimo anniversario di Atlantis segna un nuovo capitolo per il resort, che è stato rinnovato ed è pronto ad ospitare questo prestigioso evento.

Le aspettative per questo evento, quindi, sono altissime, e chiunque sia appassionato di poker dovrebbe per lo meno seguire le notizie ed i tavoli più illustri di questo grande evento invernale con trepidazione. Al momento della pubblicazione, purtroppo, non è disponibile un calendario dettagliato degli eventi che annuncino i tornei che si terranno nelle Bahamas, ma viene specificato che le date esatte verranno comunicate solo in seguito.

Altre notizie