Le differenze tra poker Texas Hold ‘Em e Omaha

Le differenze tra poker Texas Hold ‘Em e Omaha

Il gioco del poker è uno dei più popolari al mondo tra gli appassionati di gambling, ma va considerato che questo gioco possiede numerose varianti, ciascuna con le sue regole specifiche, che è necessario conoscere per potersi unire ai diversi tavoli e applicare le proprie strategie di gioco.

Tra le varianti più popolari nei casinò fisici e online di tutto il mondo troviamo Texas Hold ‘Em e Omaha, di cui parleremo in questo articolo, andando a sottolineare sia le caratteristiche che hanno in comune, sia le loro differenze.

100% fino a 500€
Termini & Condizioni
PokerStars Poker, è certamente uno degli operatori di poker online in Italia più conosciuti, semplici da utilizzare e convenienti che tu possa aspirare di utilizzare nella tua ricerca di un sano divertimento sul web.
100% fino a 1.000€
Termini & Condizioni
Admiralyes Poker, è certamente uno degli operatori di poker online in Italia più conosciuti, semplici da utilizzare e convenienti che tu possa aspirare di utilizzare nella tua ricerca di un sano divertimento sul web.
Non Offre Bonus
Termini & Condizioni
Olybet Poker , è certamente uno degli operatori di poker online in Italia più conosciuti, semplici da utilizzare e convenienti che tu possa aspirare di utilizzare nella tua ricerca di un sano divertimento sul web.
100% fino a 1.000€
Termini & Condizioni
Newgioco Poker, è certamente uno degli operatori di poker online in Italia più conosciuti, semplici da utilizzare e convenienti che tu possa aspirare di utilizzare nella tua ricerca di un sano divertimento sul web.
100% fino a 1.000€
Termini & Condizioni
Planetwin365 Poker , è certamente uno degli operatori di poker online in Italia più conosciuti, semplici da utilizzare e convenienti che tu possa aspirare di utilizzare nella tua ricerca di un sano divertimento sul web.

Le regole di Texas Hold ‘em e Omaha

Le regole di Texas Hold ‘em e Omaha

Per quanto riguarda le regole di queste due varianti di poker, possiamo subito dire che in entrambe ci sono 4 giri, che prendono anche gli stessi nomi: preflop, flop, turn e river, e allo stesso modo anche la sequenza del valore delle diverse mani è uguali, e in entrambe la mano con il valore più alto è la scala reale.

Tuttavia, nonostante queste somiglianze, ci sono delle differenze dal punto di vista delle regole che si vanno a ripercuotere sia sullo svolgimento del gioco che sul tipo di strategia da adottare per ottenere i risultati migliori.

La prima tra queste differenze è che nel Texas Hold ‘Em ogni giocatore riceve due carte, mentre nell’Omaha ne riceve 4, andando quindi ad aumentare la possibilità di ricevere subito delle combinazioni con un certo valore.

In entrambe le varianti la combinazione personale verrà costruita utilizzando sia le carte personali che quelle presenti sul tavolo, ma se nel Texas Hold ‘Em si possono usare due, una o nessuna carta, nell’Omaha se ne devono sempre usare due.

Da questo si può facilmente intuire che le mani rilevanti sono più frequenti nella variante Omaha, che dunque spinge i giocatori in possesso di una buona combinazione a rimanere in gioco, specialmente per quanto riguarda chi si approccia per le prime volte a questa variante dopo aver giocato a Texas Hold ‘Em, dove le buone mani sono decisamente più rare.

Per quanto riguarda l’ordine delle scommesse, in entrambe è possibile giocare con qualsiasi ordine, ovvero no-limit, pot-limit o fixed-limit.

A riguardo va detto che molti giocatori preferiscono l’approccio no-limit, motivo per cui la variante Texas Hold ‘Em, che solitamente si gioca con quest’ordine di scommessa, è diventato sempre più popolare, anche se è possibile giocare anche alla variante Omaha in questo modo, anche se le possibilità sono più limitate.

Le strategie di gioco nel Texas Hold ‘Em e nell’Omaha

Le strategie di gioco nel Texas Hold ‘Em e nell’Omaha

Per quanto riguarda invece le strategie di gioco, altro argomento molto importante da affrontare nell’elencare le similitudini e le differenze tra queste due varianti di poker, possiamo vedere come sia possibile trovarsi a costruire moltissime strategie per l’Omaha, cercando di capire le carte in mano agli avversari, che però sono il doppio rispetto a quelle in mano ai giocatori di Texas Hold ‘Em.

Per un giocatore alle prime armi questo può apparire come una sfida allettante, ma non bisogna dimenticare che si tratta di una mossa molto complessa, che sicuramente mantiene un certo grado di difficoltà anche nel Texas Hold ‘Em, che però dà più opportunità ai giocatori più esperti.

Inoltre, il fatto che la variante del Texas Hold ‘Em sia così diffusa tra gli appassionati ha reso questo gioco molto più competitivo rispetto all’Omaha, variante per cui non ci sono altrettante scuole di gioco o materiali per apprendere le regole e le varie strategie come invece se ne possono trovare per la variante precedente.

Quindi, anche se sembra quasi un controsenso, si hanno più possibilità di vincere, o comunque di guadagnare qualcosa, giocando alla variante Omaha, anche se questa è più complessa dal punto di vista del regolamento, proprio perché la competitività del gioco è minore.

Mentre invece per la variante Texas Hold ‘Em le regole sono più semplici da imparare, ma c’è la possibilità di trovarsi seduti al tavolo con giocatori esperti, e per affrontarli e rimanere in partita ogni giocatore deve dare il massimo, anche se non è detto che riesca a rimanere in gioco fino alla fine della partita.

Per concludere, possiamo dire che queste due varianti sono entrambe molto valide e con un buon livello di esercizio e dedizione si possono ottenere dei buoni risultati, ma bisogna tenere conto delle loro differenze per scegliere quella più adatta alle nostre esigenze.

Relevant news